Viticoltura e Climate Change: come gestire il cambiamento climatico!

02/11/2020 di Lia Rapagnani


Gli effetti del cambiamento climatico li percepiamo già da qualche anno, non solo più come prodotto di studi o moniti della comunità scientifica, l'innalzamento delle temperature e il mutamento delle precipitazioni sono oramai diventati fenomeni palesi e verificabili nella vita di tutti i giorni.

I cambiamenti atmosferici provocano sempre  più spesso fenomeni metereologici che innescano impatti ambientali catastrofici, con gravi ripercussioni economiche e sociali.    

Senza dubbio il climate change è una delle sfide contemporanee più ardue che sta affrontando l'agricoltura, tra le attività più colpite c'è anche il settore vitivinicolo.

La viticoltura è ancora radicata alle tecniche produttive della tradizione, le quali purtroppo non si adattano alle ingenti mutazioni metereologiche.

Il settore vitivinicolo ha la necessità di una lungimirante rivoluzione tecnologica; optando per soluzioni innovative è possibile arginare l'impatto dei drastici cambiamenti atmosferici, i quali inevitabilmente porteranno ad una grave incertezza nella filiera produttiva.

Le viti sono arbusti estremamente sensibili alle condizioni climatiche annuali e stagionali, necessitano di un microclima bilanciato soprattutto nella stagione maturativa dell'uva.

Per via del climate change non è possibile attuare una coltivazione ottimale basandosi solamente sulle le metodologie tradizionali, urge in questi casi monitorare il microclima topografico specifico delle colture.

Com'è possibile adattarsi al cambiamento climatico?

Attraverso le innovazioni tecnologiche offerte dalla viticultura di precisione, come l'istallazione di dispositivi di rilevamento (remote and proximal sensing) direttamente nel vigneto.

I dati prodotti dalle misurazioni, notificheranno in tempo reale:

 

  • Le precipitazioni

  • La temperatura*

  • L'umidità *

*dell'aria, del suolo e delle foglie.

 

L'analisi dei parametri raccolti saranno un efficace supporto per le scelte da attuare nel vitigno, così da avere un approccio ecosostenibile nella gestione di aspetti produttivi come l'irrigazione e la somministrazione degli antiparassitari.

La viticultura di precisione consentirà di adottare scelte strategiche ideali per un'eccellente conduzione produttiva del vigneto, assicurando al produttore il mantenimento della qualità del vino, senza tralasciare l'approccio sostenibile delle risorse utilizzate.

La sostenibilità e l'innovazione tecnologica saranno il futuro della tua cantina!

Unisciti al cambiamento!

Scopri di più

e

CONTATTACI per entrare anche tu nel mondo dei dati!